Conosciamoci

Chi siamo?

Siamo una coppia nella vita di tutti i giorni e sul lavoro. Giuliano campano e Francesca milanese, viviamo a Milano ma lavoriamo fin dove arrivano gli aerei. Condividiamo le stesse origini pugliesi e lo stesso amore per il cibo (siamo costantemente a dieta soprattutto prima della stagione dei matrimoni!). Meditare ogni giorno da ormai quasi un anno e mezzo ci ha cambiato la vita e ci ha insegnato la gratitudine, e a goderci ogni istante. Siamo profondamente uguali e giusto un po’ diversi. Giuliano ama il cinema e il cibo salato, Francesca la musica e i dolci; ma entrambi ammazzeremmo per del burro d’arachidi. Se c’è una cosa che ci unisce più di tutto, oltre alla fotografia, è il viaggio. Quello che ti fa scoprire culture diverse, che ti apre la mente, ti migliora come persona, ti fa perdere tra i vicoli di Nuova Delhi e navigare sul Mekong.

Giuliano Lo Re

Da piccolo ammiravo incantato le diapositive scattate da mio padre in Kenia e passavo ore a guardare i documentari del National Geographic. Le strade erano quindi due: diventare fotografo o esploratore. Quando poi in adolescenza ho ricevuto la mia prima fotocamera ho capito che magari, Indiana Jones, ci sarei diventato in un’altra vita.

In questa però, provo ogni volta il brivido di raccontare il mondo, le persone e le loro storie attraverso le mie immagini. E amo viaggiare per farlo. Sono stato Art Director in alcune importanti agenzie pubblicitarie e ho vissuto 5 anni in Svizzera per poi capire che, nella vita in fondo, bisogna seguire i propri sogni e rischiare. Così a 27 anni, ho lasciato un lavoro a tempo indeterminato, sono tornato in Italia e sono diventato un fotografo documentarista (seguendo sul campo alcuni progetti di Medici Senza Frontiere oltre a portare avanti alcuni progetti personali) e un fotografo di matrimoni. Raccontare matrimoni è raccontare storie autentiche e genuine, catturare l’atmosfera e i luoghi, fotografare i dettagli e quei particolari che le rendono uniche.

Probabilmente, il piccolo me che sognava guardando i documentari non potrebbe essere più felice. Perchè alla fine, con la mia fotocamera, un po’ esploratore lo sono diventato lo stesso.

Comunque, se vorrai, ti racconterò di quando mi sono quasi perso in una palude del Borneo Indonesiano con mezzo corpo sommerso da acqua marrone (fortunatamente, solo ripensandoci dopo mi è venuto in mente che è proprio quello l’habitat dei pitoni!).

Francesca Musarò

Nasco nel 1978, inizio a fotografare con una compatta acquistata con poche lire ma capisco di amare la fotografia nel 2010 quando ricevo in regalo la mia prima reflex. Amo la musica folk, i cani, il gelato alla nocciola, l’odore della legna bruciata, gli abbracci, il mio secondo nome, GIULIA, forse ancor più del primo. Nel 2018 realizzo il mio primo vero progetto fotografico, sulla nascita. Nasce Amori IncondizioNATI che diventa anche la mia prima mostra. Da questo momento capisco che la fotografia non può essere più un passatempo perché é necessità, necessità di fotografare la vita per sentirmi viva.